I Nostri Sponsor

Risultati settore giovanile: 2-8 aprile

Tre vittorie  e una sconfitta per le nostre squadre del settore giovanile.

Tabellini

Under 13

Pall. Vittorio Veneto – Dolphins Dolo 36-70

Dolphins Dolo: Cassandro C. 6, Bottazzin T. 6, Giantin L. 16, Huber L. 2, Daleno F. 4, Daleno S.A. 4, Boscaro E. 8, Meggiato. G. 16, Carmignato A., Scantamburlo P., Vendramin T. 4, Zennaro E. 4.

Note. Parziali dei quarti (12 -15, 18 -26, 23-53)

Buona prestazione dei nostri ragazzi, con un soddisfacente livello di gioco espresso che va oltre al risultato positivo. Partita in equilibrio fino alla fine del secondo tempo. Nel terzo i Dolphins spingono sull’acceleratore, portandosi sul 23-53.

Under 15

Bugin Carni Dolphins Dolo – Polisportiva Annia 104-46

Bugin Carni Dolphins Dolo: Pettenello Filippo 7, Giorgi Luca 7, Gorgan Denis 10, Trolese Luca 2, Cozacenco Bordoni Andrea 7, Boldrin Alberto 13, Mandich Alberto 18, Pagana Gabriele, Formenton Samuele 2, Cavinato Andrea 25, Zabeo Giovanni 13.

Note. Parziali dei quarti (28-11, 19-10, 33-8, 26-17).

Under 16

Dolphins Dolo – Martellago 69-73

Dolphins Dolo: Vesco Elia 12, Pettenati Tommaso 20, Stevanato Dimitri 7, Doria Filippo 2, Schiavon Giovanni 6, Vendramin Paolo, Masiero Luciano, Vianello Giacomo 10, Negri Niccolò 12

Note. Parziali dei quarti: (23-16, 18-13, 19-23, 9-21)

Peccato. Buona partita dei ragazzi nei primi due tempi. +12 all’intervallo. Poi si sono disuniti e hanno subito il rientro degli avversari che sono passati in vantaggio a 50 secondi dalla fine e hanno poi tenuto fino al fischio finale.

Under 18

Priula 88 – Dolphins Dolo 55-58

Dolphins Dolo: Scanferla L. 15, Vescovo, Pettanati 4, Biasiutti, Tessarotto 7, Don F. 6, Quaggio, Scanferla A. 12, Girmay 10, Scaggiante, Vesco 4, Minghetti.

Allenatore: Fazzini

Note. Parziali dei quarti (13-11, 28-28, 39-41).

Partita maschia nel bel palazzetto di Susegana che ha visto vincere di misura la formazione dei Dolphins. Punteggio in equilibrio per tutta la partita, nella fase finale la spuntano gli ospiti grazie anche alla freddezza dalla lunetta.