I Nostri Sponsor

Dolphins Dolo – Virtus Venezia : 72 – 73

Sconfitta di misura per i Dolphins Dolo contro la Virtus Venezia

Dopo una grande rimonta i “delfini” cedono nel finale. Prossimo incontro venerdì in cdolo_virtus_0asa contro l’Annia

Dolphins Dolo: 72

Virtus Venezia: 73 

Dolphins Dolo: Monetti 5, Don J. 6, Cognolato 11, Melato 5, Carraro A, 7, Pavan 20, Berto, Tanduo 5, Danesin 2, Zanta 4, Baretta 2, Fanton 5. Allenatore: Rosso, assistente: Carraro P.

Virtus Venezia: Capitanio, Micheli, Zane 19, Masutti 4, Pistolato 7 , Mazzega 2, Indri, Perricone10, Campagnol 18; Costa 6; Venturi 7. Allenatore: Grassetti, assistente: Vedova

Note: Parziali dei quarti (13-18; 34-37; 46-57)

DOLO. Sconfitta di misura per i Dolphins Dolo contro la Virtus Venezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione Maschile Veneto di basket. Questo l’esito dell’incontro disputato venerdì sera al palasport del liceo “Galileo Galilei” di Dolo.
E’ stata una partita dai due volti. Meglio gli ospiti nei primi tre quarti nei quali hanno giocato una pallacanestro lineare con un buon giro palla e una solidità sotto canestro. Il Dolphins, cui va dato il merito di non aver mai mollato, hanno commesso però troppi errori in fase difensiva e palesato una scarsa percentuale al tiro che hanno sicuramente agevolato il “gioco” della Virtus.

Nell’ultimo quarto c’è stato il “risveglio” dei Dolphins Dolo che hanno aumentato l’intensità di gioco, sia in difesa che in attacco, e sfruttato le qualità dei singoli nel 1 contro 1. Un po’ di amaro in bocca per il risultato vista la grande prova nel quarto periodo ma si sono visti netti segnali di miglioramento e un grande carattere con la consapevolezza di avere ancora margini di miglioramento e di potersela giocare con tutti.

dolo_virtus_01
La cronaca. Il primo quarto ha visto la formazione ospite iniziare meglio con una maggiore precisione al tiro ed una grande presenza sotto le plance, approfittando anche della leggerezza in difesa dei Dolphins Dolo che però hanno sempre lottato su ogni pallone riducendo il passivo, alla fine del primo quarto, a sole 5 lunghezze. Nel secondo quarto la Virtus ha continuato a condurre il proprio gioco mentre i Dolphins, dal canto loro, sono riusciti ad accorciare il passivo a soli 3 punti prima dell’intervallo.

Al rientro dal riposo lungo, è ancora la Virtus Venezia a fare la partita allungando fino ad undici punti di vantaggio sulla formazione di casa.
Nell’ultimo quarto di gioco i Dolphins Dolo cambiano marcia e riaprono la partita. La squadra del presidente Luca Schiavon si presenta sul parquet con un altro atteggiamento, con maggior tenacia e giocando finalmente con una grande intensità sia in difesa che in attacco. Guidati dalla grande prova di Federico Pavan, assistito da Andrea Carraro e Davide Cognolato, i Dolphins Dolo piazzano un grande parziale di quattordici punti riuscendo a passare in vantaggio di 3 lunghezze quando mancavano 2 minuti al suono della sirena.
Si prospetta quindi un finale gara molto intenso ed emozionante.
Purtroppo due errori dei Dolphins Dolo, una palla gettata in azione di contropiede e una rimessa che viene consegnata in mano all’avversario, fanno si che si arrivi a 20” dal termine con la formazione di casa avanti di un solo punto.
La Virtus Venezia, palla in mano, decide di costruire un’azione “ragionata” per liberare al tiro Perricone quando mancavano 3” al termine. Il giocatore viene marcato da tre “delfini” ma l’arbitro fischia un fallo e assegna due tiri liberi per la Virtus. La decisione arbitrale ha suscitato le perplessità dei giocatori e dello staff dei Dolphins Dolo ed è stata sottolineata da parte del numeroso pubblico di casa. Dalla lunetta Perricone non sbaglia infilando entrambi i tiri e permette alla Virtus di concretizzare il sorpasso (73-72).
Coach Rosso chiama ora un time out per organizzare l’ultima e decisiva azione. Rimessa in zona di attacco, si opta per consegnare la palla a Cognolato che tenta la penetrazione e sulla chiusura scarica a Pavan. Il giocatore, disturbato da un avversario, tenta il tiro del sorpasso che si ferma sul ferro con i giocatori della Virtus che festeggiano la vittoria.
I Dolphins Dolo torneranno in campo venerdì, sempre al palasport del “Liceo Galileo Galilei” contro l’Annia formazione di Quarto d’Altino.
Vi aspettiamo tutti al palasport per tifare i Dolphins Dolo.