I Nostri Sponsor

Dolphins Dolo – Virtus Venezia 63-58

Vittoria casalinga per la formazione senior dei Dolphins Dolo contro la Virtus Venezia nell’ultima partita per il 2018 del campionato di Promozione.

Dolphins Dolo: Monetti 16; Scanferla L. 2; Don J. 5, Don F,, Girmay, Birello 6, Cavinato, Tanduo 14, Lirussi 5, Lazzarin 5, Zanta 8, Baretta 2.

Allenatore: Rosso

Note. Parziali dei quarti: 15-18; 31-25; 53-39.

DOLO. Vittoria casalinga per la formazione senior dei Dolphins Dolo contro la Virtus Venezia nell’ultima partita per il 2018 del campionato di Promozione.
Come ci aspettavamo abbiamo di fronte un avversario di buon livello e l’inizio della gara lo dimostra. Siamo subito ad inseguire, facendo fatica ad arginare la loro fase offensiva. Nel secondo parziale coach Rosso sistema qualche tassello difensivo e cominciamo a macinare un po’ di gioco chiudendo in vantaggio la prima metà di gara.
Al rientro dagli spogliatoi sale in cattedra la formazione di casa grazie ad una prestazione maiuscola di Giacomo Monetti che piazza 11 punti nel parziale contribuendo in modo determinante all’allungo che ci vedrà chiudere il parziale sul + 14.
Sul finire del quarto di gioco un contrasto di gioco metterà ko Leonardo Scanferla che cadendo in malo modo sul parquet, richiederà il successivo intervento dell’ambulanza. Un grande in bocca al lupo per il nostro giocatore che aspettiamo quanto prima nuovamente in campo.
Nell’ultimo parziale di gioco, vuoi perché i delfini siano un po’ scossi per l’infortunio occorso al loro compagno, vuoi perché la Virtus Venezia non ci sta a rassegnarsi alla sconfitta e piazza una difesa a zona che imbriglia le bocche di fuoco dolesi, sta di fatto che il vantaggio mano a mano che trascorre il tempo di assottiglia sempre di più.
E’ solo grazie ai pesanti canestri di Giacomo Tanduo e di Lorenzo Lirussi che riusciamo a portare a casa questa sofferta vittoria.
Onore agli avversari per averci creduto fino alla fine e un plauso ai delfini per aver saputo “soffrire” riuscendo ad ottenere due punti pesanti per la classifica.
Post partita dedicato a conoscere le condizioni di Leonardo, che già escludevano fratture e danni ancor più peggiori, per poi essere tutti rassicurati sul fatto che si trattasse solo di una gran botta alla parte sacrale.

Classifica: Eraclea 24, Mogliano 18, Team78 Martellago 18, Pol. Casier 16, New Basket San Donà 14, Dolo Dolphins 14, Pall. Favaro 12, Polisportiva Annia 10, Virtus Venezia 8, Camposampiero 8, Bk03 Salzano 8, N.P. Dese 6, Giants Marghera 6, Jolly S.Maria di Sala 6.

 

Commento di Roberto Don, direttore generale dei Dolphins Dolo.
Siamo alla vigilia di Natale, dovremmo essere tutti più buoni, ma oggi ci sentiamo, o meglio mi sento e mi assumo tutte le responsabilità, di aprire una polemica con gli uffici tecnici della ex Provincia di Venezia, oggi Città Metropolitana. In tempi non sospetti abbiamo inviato mail a tutte le strutture competenti affinchè venissimo forniti di chiavi per poter permettere l’eventuale accesso di un’ambulanza fino all’ingresso della palestra del liceo Galilei, Richiesta che ci veniva negata, adducendo che in questo modo qualunque mezzo, anche privato, sarebbe potuto entrare e ciò non sarebbe stato tollerato. Ieri sera il personale medico ed infermieristico ha dovuto trasportare per circa 100 metri, una barella su una pavimentazione piastrellata ed ondulata, con continue vibrazioni sul corpo dell’infortunato che generavano dolore. Per fortuna non c’è stato interessamento alla colonna vertebrale ed aggiungo che per fortuna non c’è stato un infortunio che abbia procurato un arresto cardiaco, quando anche i secondi possono salvare una vita. Come allora ci siamo dichiarati non responsabili di un eventuale danno causato da tanta “incoscienza” o meglio “incapacità di valutare le situazioni”, adesso ritorneremo alla carica per richiedere di nuovo le chiavi per l’accesso dei mezzi di soccorso, tenendoVi informati sul proseguo della vicenda. Scusate del dilungamento, siamo arrivati ai titoli di coda e quindi TANTISSIMI AUGURI DI BUONE FESTE A TUTTI GLI AMANTI DELLA PALLACANESTRO.