I Nostri Sponsor

2° posto al Torneo Bassetto di Favaro

Storico e Sensazionale Finale di stagione per gli Esordienti Dolphins

Da sabato 30 maggio 2015, gli Esordienti del Dolo Dolphins hanno partecipato al 2° Torneo Bassetto, organizzato dal Basket Favaro. Molto scetticismo e perplessità hanno accompagnato la squadra a tale importante appuntamento. Infatti, soprattutto l’autore del presente articolo, si chiedeva se fosse stato veramente il caso di partecipare all’evento, posto che, causa il lungo ed estenuante doppio campionato (Esordienti e Under 13), la squadra, negli ultimi impegni, aveva fornito opache prestazioni, di cui la sconfitta di Salzano ha costituito il momento più allarmante. A ciò si aggiunga che il girone di qualificazione del Torneo in cui è stato inserito il Dolo Dolphins, appariva sulla carta una montagna invalicabile. I nostri avversari: Benetton Treviso, Basket Favaro e Virtus Padova, incutevano un certo timore riverenziale. Inoltre, l’assenza di tre elementi poneva grossi problemi di partecipazione, ma grazie agli amici della società Leoncino e del Basket Riviera, abbiamo potuto contare su Alberto M. e Samuele M. (Leoncino), Giovanni Z. e Gianluca V.(Riviera).

Certo è che alle ore 16:30 di sabato 30 maggio, al via della partita contro la Benetton Treviso, i nostri ragazzi hanno sfoderato la loro proverbiale tenacia. Al cospetto della batteria di lunghi e della maggiore prestanza fisica degli avversari, i Delfini hanno macinato un tale gioco e una tale difesa, da sorprendere avversari e spettatori. La gara ovviamente non è stata, e non poteva esserlo, una passeggiata, anzi le sorti della stessa sono state in bilico fino all’ultimo quarto, quando i Dolphins hanno operato l’allungo decisivo, vincendo in modo inaspettato. La vittoria per 37-32 ha costituito una notevole iniezione di fiducia per i ragazzi, ma il pensiero era già rivolto alle difficili partite successive, per le quali restavano ancora incognite, perplessità.

La domenica mattina del 31 maggio, era in programma la partita con il Basket Favaro. Considerati i precedenti incontri di quest’anno tra le due formazioni, pronosticare la vittoria dell’una o dell’altra squadra, appariva sicuramente un azzardo, prevedere una partita avvincente, intensa e combattuta fino alla fine, al contrario, risultava fin troppo scontato. Infatti, le attese non sono state smentite e la partita è stata intensissima e giocata punto a punto, poi ancora una volta il Dolo Dolphins, grazie soprattutto ad una difesa tenace, è riuscito a prevalere: 33-29, il punteggio finale, con il coach Mauro felice ed esultante al pari dei ragazzi.

Terminata la seconda partita, ha avuto inizio l’estenuante attesa per l’ultima partita di qualificazione contro la Virtus Padova. Dal campo di gara, intanto, giungevano notizie poco rassicuranti: il nostro prossimo avversario aveva sconfitto la Benetton Treviso con uno scarto piuttosto ampio, così come era successo con il Basket Favaro. Nonostante la logica dei numeri facesse propendere l’ago della bilancia nettamente dalla parte della Virtus, ognuno di noi, in cuor suo nutriva delle speranze, compreso coach Mauro, che durante il pranzo giustamente sottolineava con un sorriso sornione: “temevamo di dover recitare il ruolo di cenerentola e ci troviamo a disputare la partita decisiva per il primato del girone…ora non si sa mai cosa potrebbe succedere”.

Infatti, è successo l’inimmaginabile! Contro la Virtus Padova, i Delfini sono partiti fortissimo e, incuranti della differenza di stazza, penetravano a ripetizione nell’area avversaria, mentre in difesa sfoderavano le unghie, sorprendendo l’avversario, che si è ritrovato a dover rincorrere sin dall’inizio. Durante la gara, più volte la Virtus Padova è riuscita a rimontare e altrettante volte i Delfini hanno ripreso il vantaggio. Quando dopo l’ennesima altalena di punteggio, l’avversario è riuscito a pareggiare, abbiamo pensato che era giunto il momento della capitolazione; invece, i nostri ragazzi hanno continuato a lottare su ogni pallone, non hanno mostrato nessun segno di cedimento, con coach Mauro, incapace di sedersi un attimo, ad incitare e a condurre i suoi, con una grinta ed un entusiasmo stratosferici. I minuti e i secondi sul tabellone sembravano eterni, ma alla fine i Dolphins sono riusciti a portare a termine il loro capolavoro, infliggendo una sconfitta inaspettata al più forte avversario, con il punteggio finale di 42-36. Le scene di gioia e di esultanza dei ragazzi e di coach Mauro (egregiamente e immancabilmente immortalate dal grande Referente) resteranno per sempre tra i nostri ricordi più belli.

La vittoria sulla Virtus è valso il primo posto nel girone, che ha voluto dire evitare la Reyer in semifinale, dove il Dolo Dolphins ha incrociato il New Basket San Donà.

A questo punto, il timore era che i Dolphins potessero accusare una certa stanchezza psico-fisica dopo le tre “battaglie” (sportive s’intende) sostenute nei giorni precedenti, e che potessero sottovalutare l’avversario. Al contrario la sera del 1 giugno, contro il New Basket San Donà, i nostri ragazzi sono rimasti concentrati ed attenti, ottenendo molto presto un largo margine di vantaggio, che hanno mantenuto per tutta la partita. Alla fine il risultato è stato di 57-30 per i Delfini: finale per il 1° posto raggiunta, ma chi se lo aspettava!!!

L’atto conclusivo della finale ha visto il Dolo Dolphins reggere il confronto con la Reyer Venezia nei primi due tempi, poi la differenza di punteggio è diventata notevole. Il risultato finale è stato di 62-21, ma questo non ha tolto assolutamente il sorriso e la gioia ai nostri ragazzi, consapevoli di aver raggiunto un traguardo inimmaginabile e straordinario.

Il risultato sportivo, per come è maturato, val a di là di qualsiasi previsione e può essere considerato, per il livello e la qualità delle squadre sconfitte, il più bel risultato della stagione. Tuttavia, al di là del risultato, i nostri ragazzi ci hanno emozionato. Tutti, ma proprio tutti, hanno dato il massimo, hanno lottato, tutti hanno incitato e incoraggiato i compagni: un grande spirito di squadra. Tale spirito di squadra ha consentito anche ai due ragazzi del Leoncino, Alberto e Samuele, e ai due del Basket Riviera, che hanno dato un contribuito importante al raggiungimento del risultato, di integrarsi al meglio, tanto da non voler rinunciare alla partecipazione alla finale, nonostante gli impegni già presi. A questi ultimi e alle loro famiglie va il nostro grazie.

Essendo stato l’ultimo impegno stagionale, è doveroso concludere con un sincero ringraziamento e complimenti a COACH MAURO MILAN, per l’impegno profuso, per la sensibilità e la carica umana, con cui ha gestito il gruppo Esordienti. I ragazzi si sono divertiti, hanno avuto grandi soddisfazioni anche sul piano sportivo e ciò lo devono anche al loro istruttore, di cui conserveranno sicuramente un bellissimo ricordo.

Anche al REFERENTE, FEDERICO BERTINI, vanno i nostri complimenti e ringraziamenti per tutto il suo operato nell’organizzazione e coordinamento delle attività e soprattutto nei servizi fotografici e video. Grazie a Federico potremo negli anni gustare e rivivere i tanti momenti appassionanti di quest’anno di basket.

Infine, vanno i complimenti, dando un 5 ideale a tutti i nostri atleti: Giulio Bertini – Andrea Cavinato – Francesco Fusco – Tommaso Maran – Denis Gorgan – Carlo Madruzza – Luca Zara – Luca Giorgi – Samuele Formenton – Matteo Trevisan, che , non solo in questo torneo , ma in tutta la stagione si sono impegnati , hanno dimostrato di credere in questo percorso e, nonostante qualche inevitabile momento di difficoltà, hanno regalato belle soddisfazioni ai loro genitori , al loro istruttore , ma soprattutto a loro stessi.

Nicola Fusco